“Un bambino creativo è un bambino più felice”

IMG_1609

C’era due volte è un posto che tutti i bambini dovrebbero visitare almeno una volta. E tornare e tornare ancora. é uno di quei posti dove le persone si fermano a sbirciare, perché è unico e colorato. Benedetta è l’ideatrice di questo luogo dove è imprenditrice, commerciante e mamma di tutti i bimbi che passano del tempo a fare cose: laboratori, corsi, feste. A spulciare tra i meravigliosi libri o semplicemente a giocare. Sono andata a trovarla durante il periodo natalizio. Per proporle di esporre i miei amati Baby Chef... Read The Rest →

Baby chef

Sottotitolo: e la follia notturna colpisce ancora. Ormai lo sanno tutti che dormo poco da quando è arrivato Mattia. Circa due anni. Ma quello che non sapete è che la mia insonnia contribuisce a farmi venire delle idee pazzesche. Nel vero senso della parola. Chiedete pure ad Andrea che quando gli ho chiesto: vai da tuo padre? Gli chiedi se mi presta una sega? Mi ha guardato con aria molto molto interrogativa. Immagino che abbia anche pensato: No! Ti prego Geppetto no! E cmq dopo una serie di prototipi tra... Read The Rest →

Volontariamente grafica

Quando apri il tuo cuore/occhi/stomaco all’Africa è impossibile tornare indietro. Dopo l’ormai lontana esperienza in Senegal era necessario, se non fondamentale, rientrare in contatto e respirare nuovamente aria di vita vera. Grazie ad un incontro casuale scopro che nella parrocchia dove ho fatto comunione, e non molto spontaneamente cresima, esiste un gruppo di gente incredibile. Ebbene si. In quel posto che ho tenuto lontano per anni e che non volevo neanche sentire nominare. Lì, dove ho passato ore ed ore a chiacchierare su un muretto, proprio lì accanto, sono successe... Read The Rest →

The night in white

Dico ad Andrea: vuoi organizzare questo evento? Ma almeno diamogli un vestito e mi metto lì a progettare un marchio. Inconsapevole che dopo qualche settimana, anche insieme a Claudio, mi sarei ritrovata letteralmente sprofondata nell’organizzazione di una serata per quattrocento persone. Appuntamento accanto alla Basilica di San Paolo, ore 20, armati di tavolo, sedie, tovaglia, piatti, bicchieri e cibo. Tutto rigorosamente bianco. Così come l’abito. Noi arriviamo verso le 18 e con le ultime energie rimaste, iniziamo ad allestire il viale del Parco Schuster tra la curiosità delle persone. In... Read The Rest →

Eccomi

  La scorsa notte, insonne come sempre, pensavo a come dar vita a questo blog. E mi è venuto in mente quando ho ricevuto il mio primo diario, quello <segreto>. Aveva il lucchetto e  la chiavetta che furbamente tenevo legata al diario stesso. Per nn perderla è chiaro! E le agende scolastiche? Quelle che con il passare dei mesi si gonfiavano come le spalline gonfiavano i nostri maglioni tipo rugbisti (maledetti anni’80). Li nascondevo ovunque. Ma mia madre, mamma di tre figlie femmine, sapeva arrivare ad ogni mio studiato nascondiglio.... Read The Rest →

 
Back to top